Acquaconlac
acquari Verona
×
 x 

0

In natura la colorazione è un fattore di importanza fondamentale è correlata all'ambiente ed alle abitudini di vita. 

La colorazione è dovuta a particolari pigmenti contenuti in cellule chiamate cromatofori disposti nel derma e nell'epidermide del pesci, a seconda di particolari condizioni (legate a fattori ambientali, al sistema nervoso ad azioni ormonali),i cromatofori possono espandersi o addensarsi, dando luogo così ad una specifica colorazione. 

Il mimetismo, è uno degli scopi della colorazione nei pesci, mimettizandosi si nasconde dai predatori ma allo stesso tempo può sorprendere la sua vittima più facilmente, le macchie oculari di alcuni pesci della barriera corallina, servono per ingannare il predatore, il vero occhio è un bersaglio vulnerabile che va protetto.         

I pesci bentonici si mimetizzano tra la sabbia del fondale marino come la sogliola lo scorfano e le razze, i pesci pelagici invece hanno una colorazione scura sul dorso e chiara nel ventre per confondersi con i colori del mare.

Il dimorfismo sessuale è evidente nella colorazione del Guppy (Poecilia reticulata) femmina rispetto al maschio più colorato e con la coda fluente.guppi.jpg

 

 

Nel  periodo riprodduttivo alcuni pesci cambiano colore della loro livrea questo è dovuto all'umento di ormoni sessuali, ad esempio lo Spinarello che colora la sua livrea poco vistosa di un intenso color rosso, indica alla femmina che è dipsonibile all'accoppiamento e nello stesso tempo si dimostra bellicoso verso gli altri maschi.gvb.jpg

La differenza di colore può verificarsi anche tra forme giovanili o adulte, il Discus nello stadio giovanile mostra una colorazione grigia a righe verticale, da adulto il colore va dal rosso all'azzurro.

Le variazioni di colore cambiano anche se gli animali vivono in condizione di luce assente, la colorazione in questo caso è poco evidente in queste condizioni il meccanismo della visione è poco efficiente e non riveste importanza nella vita di relazione ,nei pesci abissali la colorazione può mancare del tutto possono mancare anche gli occhi, avendo altri organi sensoriali più svilupatti.

Anche gli stati d'animo influiscono sulla colorazione, il Betta splendes, in natura e in condizioni normali, ha colori 8592011798381001.jpginsignificanti e un atteggiamento dimesso, ma di fronte a degli intrusi nel suo territorio reagisce colorando le lunghe pinne di rosso e blu intenso, esibendole all’ipotetico aggressore in atteggiamento di imposizione.Lo spavento, la paura, l'aggressività e l'eccitazione sono tutti stati d'animo che possono portare ad un cambiamento immproviso di colore.

Certi pesci cambiano il loro colore dal giorno alla notte ,di notte meno appariscente rispetto al giorno, è facile notare questo cambiamento in alcuni pesci marini allevati in acquario quando si accendono le luci i colori del pesce non sono brillanti e sgargianti come in piena esposizione alla luce. 

I FOTOFORI sono ghiandole pluricellulari, che si sono trasformate in organi luminosi, la luce viene emessa per bioluminescenza come avviene nelle lucciole attraverso rezioni chimiche, l’energia chimica viene trasformata in energia luminosa. La luce emessa può svolgere diverse funzioni: mimetismo, richiamo ed esca.


LE BRANCHIE: hanno funzione respiratoria sono formate da due emibranchie e da un setto interbranchiale collegato allo scheletro di un arco faringeo, l’opercolo è una lamina ossea che ricopre le aperture branchiali.

1 L’acqua entra tramite l’abbassamento del pavimento faringeo a bocca aperta e a opercolo chiuso

2 La dilatazione della camera opercolare richiama l’acqua lungo le fessure branchiali

3 La bocca viene chiusa e l’acqua viene forzata ad uscire attraverso l’apertura percolare verso l’esterno

Il sangue che circola nei fitti capillari tra le lamelle branchiali, libera Co2 e attraverso le pareti dell’epitelio branchiale assorbe O2 disciolto nell’acqua.

Le branchie hanno anche funzione escretoria, vengono eliminati i prodotti del catabolismo azotato sono coinvolte nei meccanismi di omeostasi, ovvero di regolazione salina, i pesci che vivono in ambiente marino eliminano l’eccesso di elettroliti introdotti con l’acqua di mare.

L’ossigeno contenuto nell’atmosfera è maggiore rispetto a quello contenuto in acqua, alcuni pesci prendono boccate d’aria appena sopra alla superficie dell’acqua.

 
LE NARICI: nessuna specie di pesci, utilizza le narici per introdurre aria, ma fanno parte di un organo di senso speciale per il controllo di sostanze chimiche presenti in soluzione nell’acqua.

 
LA VESCICA NATATORIA si trova in prossimità dei reni, la parete della vescica contiene un tessuto muscolare liscio e tessuto connettivo elastico, questi permettono di aumentare o diminuire il contenuto di gas come richiesto per ragioni funzionali, ha funzione idrostatica, i gas contenuti nella vescica natatoria provengono generalmente dal sangue. Le vesciche natatorie vengono generalmente perdute nei pesci che conducono vita di fondo.

La vescica si dilata (secrezione di gas) aumento del volume = risalita in superficie.

La vescica si comprime (riassorbimento del gas) diminuzione del volume = discesa in profondità.


RECETTORI SOMATICI SPECIALI

I NEUROMASTI sono formati da aggregati di recettori epiteliali, meccanorecettori,essi rilevano lo stato dinamico dell’acqua attraverso sollecitazioni meccaniche.

LA LINEA LATERALE dei pesci è costituita da una serie lineare di neuromasti serve ad avere un appropriato orientamento nelle correnti d’acqua.

IL MUCO: l’epidermide del pesce è rivestita da un muco vischioso, prodotto dalle ghiandole mucipare, viene secreto in risposta a stimoli ambientali, si forma così una sottile pellicola di rivestimento dell’epidermide. Le ghiandole mucipare secernono una glicoproteina la mucina, che a contatto con l’acqua forma il muco. Il muco aumenta l’idrodinamicità,dis.jpg protegge dai parrasiti cutanei, si carica di anticorpi rivestendo così un’attività antibatterica, ripara il pesce da squilibri osmotici. In alcuni pesci la femmina secerne un muco con funzione alimentare che viene assunto dai piccoli (Discus). Il muco si può trovare anche nella parete dello stomaco.

qw.jpg

La parte colorata in blu è il muco e le ghiandole mucipare all'interno dello stomaco


 

 

TOP

Assistenza

Chat with me

Skype Me™!

Scarica Skype e
chiamaci gratuitamente.

Assistenza telefonica:

+393482601344

+393479119953

Assistenza